Chiuso per rischio di attentato terroristico. Con questa motivazione, le autorità tedesche hanno deciso di non far disputare la 54/a edizione della classica tedesca Finanzplatz Eschborn-Frankfurt di ciclismo, che attraversa la regione del Taunus e si conclude nella città di Francoforte. La corsa, che da sempre si corre il primo maggio ed è inserita nel calendario dell’Unione ciclistica internazionale (UCI), secondo le autorità tedesche poteva essere il bersaglio scelto da due sospetti fondamentalisti islamici arrestati nella serata di mercoledì. La decisione di annullare la corsa è stata presa dal dipartimento di polizia criminale del Land dell’Assia per evitare potenziali pericoli per la popolazione.

I due arrestati sono una coppia di origine turca. Secondo quanto spiegato dal  procuratore Schreiber in una conferenza stampa, i sospetti che l’obiettivo potesse essere la gara ciclistica hanno preso forza quando l’uomo arrestato è stato osservato dagli inquirenti mentre gironzolava in una zona boscosa in cui passa un pezzo del percorso della corsa. Nell’appartamento della coppia, dove i due vivevano con due bambini, la polizia ha trovato armi, munizioni, un tubo esplosivo e diversi prodotti liquidi che possono essere usati per realizzare ordigni artigianali. Il direttore della polizia nella regione di Hesse occidentale, Stefan Müller, non ha fornito dettagli sul potenziale distruttivo della bomba ma ha fatto riferimento gli attentati dell’11 marzo 2004 a Madrid. Mueller ha spiegato che la polizia ha cominciato a seguire il sospettato dopo avere ricevuto le prime segnalazioni da un impiegato di un ipermercato specializzato in bricolage, dove l’uomo a fine marzo aveva comprato perossido concentrato in grandi quantità e, quando gli era stata chiesta l’identità, aveva dato un nome falso. A quel punto sono stati analizzati i precedenti dell’uomo, 35enne e di nazionalità turco-tedesca, ed è stato accertato che aveva legami con circoli radicali islamisti nella regione. La moglie ha 34 anni ed è di nazionalità turca. I due bambini sono adesso in custodia dei servizi sociali.

La coppia è stata fermata nella località di Oberursel, vicino Francoforte. Gli inquirenti non hanno confermato le notizie secondo cui la coppia di presunti terroristi sarebbe legata ad Al Qaeda. Negli ultimi mesi la Germania ha vissuto diverse situazioni di allarme per possibili piani di attentati, l’ultima delle quali all’inizio di marzo a Brema, dove la polizia aveva rilevato “indizi concreti” di un possibile attacco. Un’altra minaccia terroristica ha costretto a cancellare il 15 febbraio la festa per il carnevale organizzata a Braunschweig.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Boxe, Tyson: “I pugili di oggi sono uomini d’affari, io invece un assassino nato”

next
Articolo Successivo

Mayweather vs Pacquiao, l’incontro del secolo vinto da Floyd

next