Il senatore berlusconiano Antonio Razzi ne ha combinata un’altra delle sue. Questa mattina, per augurare ai suoi ‘fenz‘ una buona Pasquetta, ha pubblicato un tweet con uno strafalcione che non poteva passare inosservato. Alle 9.44 del 6 aprile, forse ancora in preda al torpore del risveglio, ha lanciato urbi et orbi il suo augurio: “Buona Pascuetta!“. Così, quello che ne è seguito sul profilo @senantoniorazzi, è una sequela di reazioni irriverenti e divertenti a cui spesso (e volentieri) lo stesso senatore ha risposto dimostrando una certa autoironia.

Chi gli chiede: “Ha squola come andava senatore?”, chi lo ricambia con un “Crazie” o con un “Anco e puro a te”, chi lo apostrofa con un “Senatò alla Cepu fanno gli sconti… comunque buon Lunetì dell’Ancelo“, altri si limitano a tributargli le dovute lodi: “Il migliore in assoluto” o “Hai vinto”. Non mancano, ovviamente gli insulti, più o meno garbati, da parte di chi si sente poco rappresentato “Che amarezza“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Renzi e Berlusconi, vite parallele si festeggiano

prev
Articolo Successivo

Ddl Pa, i dubbi dei giuristi, Boscati: “Aumenta legame fiduciario coi partiti”

next