Silvio Berlusconi, leader di Fi, è uno degli ultimi ad entrare nel Salone dei Corazzieri al Quirinale per l’insediamento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Le prime strette di mano sono per il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta e per il senatore azzurro Maurizio Gasparri. Baci e risate anche con Pierferdinando Casini e la deputata del Nuovo Centrodestra Nunzia De Girolamo. Seduto accanto alla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, l’ex Cavaliere applaude timidamente il Presidente del Senato Pietro Grasso e il passaggio del discorso del Presidente Mattarella in cui nomina Napolitano. Nonostante la brevità dei ringraziamenti, circa sei minuti, Berlusconi sembra stanco e in più di un’occasione pare addormentarsi: si copre il viso con le mani tenendo gli occhi chiusi. Al termine della cerimonia, lascia scherzando e ridendo con il leader di Sel Nichi Vendola  di Annalisa Ausilio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Discorso Mattarella, il capo dello Stato: “L’arbitro deve essere e sarà imparziale”

prev
Articolo Successivo

M5S a insediamento Mattarella. Di Maio gli stringe la mano

next