* Quirinal party, viaggio fantasy alla conquista del Colle

Con un comunicato sibillino, Palazzo Chigi ha fatto sapere di aver ricevuto, “in cordiale colloquio” il senatore Luciano Rossi. Chi è costui? Anzitutto un grande elettore del Ncd. Ma soprattutto presidente della Federazione italiana di tiro al volo. Fonti autorevolissime che vogliono restare anonime spiegano che proprio questa seconda qualità è stata la causa dell’incontro.

Rossi è un formidabile tiratore, produce piattelli che ha la fortuna di vendere in regime di monopolio (vedi Report) e ha spiegato al presidente del Consiglio il fuoco di precisione. Renzi ha voluto approfondire la tecnica dello spiattellamento, la fenditura del piatto a mezzo di colpo secco al suo centro, e ha vigorosamente ringraziato Rossi per l’esaustiva lezione promettendogli un obolo nella prossima legge di Stabilità. Poi ha pregato l’ufficio stampa di rendere noto il colloquio. Chiaro messaggio subliminale a quanti vogliono candidarsi al Quirinale senza il suo preventivo ok. Si sappia che il premier ha il grilletto facile!

Il Fatto Quotidiano, 28 dicembre 2014

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, Prodi: Fi toglie veti. Minzolini: “E l’ideale”. Santanchè: “Ci penserei”

next
Articolo Successivo

Discorso fine anno: quello che Napolitano non può dire

next