Direzione Pd in corso al largo del Nazareno a Roma, dopo l’incontro tra Renzi e Berlusconi a palazzo Chigi e un vertice della minoranza del Pd alla Camera. “Il Patto è solido? Io ho letto il comunicato come voi, di certo c’è che dobbiamo fare una legge elettorale nel più breve tempo possibile”, avverte Ivan Scalfarotto. “Non sappiamo nemmeno su cosa voteremo oggi, è una Direzione assurda – afferma il deputato Pippo Civati – Renzi inviti Berlusconi così facciamo prima”. “Berlusconi incontra i suoi prima di parlare con il presidente del Consiglio, la minoranza Pd non serve nemmeno a ratificare decisioni prese altrove”,  aggiunge Davide Zoggia che minaccia: “Non votiamo un mandato al buio”. Jobs act, legge di stabilità, legge elettorale, sono troppe le cose messe in campo dal premier secondo la minoranza. “Il governo è fermo ad un palo? Forse, soprattutto se non si discute di legge di stabilità, la priorità per il Paese, lì ci sono i fondi previsti per il Jobs act”, chiosa Civati  di Irene Buscemi 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Casapound, Di Stefano: ‘Se non c’era il fascismo, ora eravamo nel Terzo Mondo’

prev
Articolo Successivo

M5S: la rete ratifica decisioni già prese. Altro che democrazia diretta!

next