“La mafia è stata corrotta dalla finanza, dalle multinazionali e dagli affari. Prima non metteva bombe nei musei o uccideva i bambini nell’acido. La mafia aveva una sua morale“. A dirlo dal palco di Palermo è Beppe Grillo nel suo intervento per lo “Sfiducia day” al governatore della Sicilia, Rosario Crocetta. Grillo subito dopo aggiunge, rivolgendosi al pubblico: “Non dovrei dire queste cose, vedete domani i giornali titoleranno che Grillo inneggia alla mafia”. Ma il leader dei 5 stelle – davanti a Palazzo dei Normanni, luogo simbolo della politica siciliana perché sede dell’Assemblea regionale – continua nella sua provocazione con un’altra dichiarazione: “Bisognerebbe quotare la mafia in Borsa, perché così ci si guadagnerebbe”. Poi un attacco al sistema. “Ora nelle organizzazioni criminali non ci sono più delinquenti , ma imprenditori, affaristi e magistrati. E non c’è differenza tra un uomo d’affari e un mafioso, fanno entrambi affari: ma almeno il mafioso si condanna e un uomo d’affari si assolve”. Poi Grillo accennato alla prossima deposizione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al processo sulla trattativa Stato-mafia: “Hanno impedito a Toto Riina e Leoluca Bagarella di andare vicino a Napolitano, ma per difendere Riina e Bagarella da lui, perché dopo un 41 bis un Napolitano bis è troppo”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Leopolda, Landi (Finmeccanica): “Il network fiorentino esiste”

prev
Articolo Successivo

Legge Stabilità, sindacati: “Incontro con ministri? Non hanno mandato, surreale”

next