“E’ molto chiaro che mai avrò un incarico in Italia fin quando c’è questo premier, non lo accetterei”. Questa la posizione del finanziere Davide Serra, uno dei principali donatori della Fondazione Open – la “cassaforte” renziana che sostiene economicamente la Leopolda di Firenze – con i suoi 175mila euro versati. Di tutt’altro avviso è un altro finanziatore, Fabrizio Landi (nominato da Renzi nel cda di Finmeccanica), che non vede alcun conflitto d’interessi tra il donare soldi alla fondazione del premier ed essere da lui inserito nelle partecipate statali: “Vedo le due cose assolutamente separate”. In merito all’interrogazione parlamentare presentata da Sel sulla questione, invece, afferma: “Dovrebbero semmai chiedersi se il mio mestiere in Finmeccanica serve o non serve ”  di Max Brod

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Leopolda, la lobby di Renzi. E il legale del premier caccia l’inviato de La Gabbia

prev
Articolo Successivo

Leopolda, Landi (Finmeccanica): “Il network fiorentino esiste”

next