Quattro allestimenti – icon, urban enduro, classic e full throttle – motore desmodue da 803 cc raffreddato ad aria, serbatoio a goccia con guance intercambiabili. Sono le cifre della nuova Ducati Scrambler, remake dello storico scrambler di Borgo Panigale, presentato ieri all’Intermot di Colonia. Il nuovo Scrambler marcato Audi è spinto da un propulsore a L che eroga 75 cv e un coppia di 69 nm a 5750 giri. All’anteriore, il classico telaio a traliccio in tubi d’acciaio è sostenuto da una forcella rovesciata Kayaba da 41 mm, mascherata dalla protezione in gomma di estetica retrò. L’impianto frenante, Brembo come sempre, si affida a un singolo disco da 330 mm a 4 pistoncini con Abs di serie (245 al posteriore). Meno vintage il forcellone a banana, di gusto molto più giapponese, su cui si impernia il mono, sempre Kayaba, regolabile nel precarico. I cerchi, 18″ all’anteriore, 17″ al posteriore montano di primo equipaggiamento le nuove Pirelli MT60 RS (110-180) che con il piccolo tassello garantiscono l’effetto scrambler.

Molto incentrati sulla personalizzazione e sul design i quattro allestimenti, diversi tra loro per le già citate guance laterali, ma anche per le finiture del cruscotto, la sella, il faro anteriore, il portatarga, il parafango e i cerchi, in lega leggera o raggi a seconda del modello scelto. Da segnalare infine la presa Usb posta sotto il vano sella.

Motore
Tipo: Bicilindrico a L, distribuzione Desmodromica 2 valvole per cilindro, raffreddamento ad aria
Cilindrata: 803 cm³
Alesaggio x Corsa: 88 x 66 mm
Rapporto di compressione: 11:1
Potenza: 75 CV (55 kW) 8250 giri/min
Coppia: 6,9 kgm (68 Nm) @ 5750 giri/min
Alimentazione: Iniezione elettronica, corpo farfallato diametro 50 mm
Scarico: Impianto di scarico con monosilenziatore in acciaio inossidabile, cover del terminale in alluminio; catalizzatore e doppia sonda lambda
Omologazioni: Euro 3

Trasmissione
Cambio: 6 marce
Rapporti: 1=32/13 2=30/18 3=28/21 4=26/23 5=22/22 6=24/26
Trasmissione primaria: Ingranaggi a denti dritti, Rapporto 1,85:1
Trasmissione secondaria: Catena, Pignone 15, Corona 46
Frizione: APTC multidisco a bagno d’olio con comando meccanico

Veicolo
Telaio: Traliccio in tubi di acciaio
Interasse: 1445 mm
Inclinazione cannotto: 24°
Avancorsa: 112 mm
Angolo di sterzo: 35 °
Sospensione anteriore: Forcella Kayaba a steli rovesciati da 41 mm
Escursione ruota anteriore: 150 mm
Ruota anteriore: Lega leggera a 10 razze 3,00″ x 18″
Pneumatico anteriore: 110/80 R18 Pirelli MT 60 RS
Sospensione posteriore: Monoammortizzatore Kayaba regolabile nel precarico molla
Escursione ruota posteriore: 150 mm
Ruota posteriore: Lega leggera a 10 razze 5,50″ x 17″
Pneumatico posteriore: 180/55 R17 Pirelli MT 60 RS
Freno anteriore: 1 disco da 330 mm, pinza radiale a 4 pistoncini con ABS di serie
Freno posteriore: Disco da 245 mm, pinza flottante a 1 pistone con ABS di serie
Capacità serbatoio benzina: 13,5 l
Peso a secco: 170 kg
*In ordine di marcia: 186 kg
Altezza sella: 790 mm – sella bassa 770 mm disponibile come accessorio
Altezza max: 1.150 mm (serbatoio olio freni)
Larghezza max: 845 mm (specchi)
Lunghezza max: 2.100 – 2.165 mm
Strumentazione: LCD
Elettronica: Ducati ABS a due canali

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tornano le fuoristrada ‘vere’: a Parigi, Discovery Sport, Vitara e Volvo XC90

next
Articolo Successivo

Fiat 500X, al Salone di Parigi debutta l’ultima creatura del made in Italy

next