La Costa Rica è stata eliminata ai calci di rigore dall’Olanda ma non ci sono dubbi che sia la più bella sorpresa di questo Mondiale in Brasile che lascia senza aver mai perso una partita nei 90 o 120 minuti. Decisive le parate della stella Keylor Navas che ha detto: “E’ stato un mondiale incredibile. Pensavano di poterci battere facilmente, non è stato così”.

L’estremo difensore del Levante, che contro gli Oranje ha avuto l’aiuto del palo e della traversa ma ha anche compiuto interventi incredibili, ha aggiunto: “Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto ed il gruppo è pronto per fare grandi cose. Stavolta non è andata bene ai rigori, a differenza della volta scorsa, ma siamo tutti uniti”.

Grande soddisfazione anche per il ct colombiano Jorge Luis Pinto che ha portato la Costa Rica a livelli impensabili: “Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto. Non andiamo via sconfitti, ma usciamo a testa alta. Ci sta di sbagliare dei rigori, abbiamo fatto il possibile contro grandi calciatori. Ci siamo difesi, siamo stati anche un pò fortunati, ma avevamo fiducia. Futuro? Ci può essere un grande futuro, ma serve calma, dobbiamo capire meglio”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Brasile 2014, l’eroe dell’Olanda Krul: “Ripagata la fiducia di Van Gaal”

next
Articolo Successivo

Brasile 2014, Cannavaro: “Van Gaal? Non ha rispetto per Cillessen”

next