Design, gastronomia, musica e arte dei paesi scandinavi sono gli ingredienti di BeNordic, la rassegna che porterà per qualche giorno a Milano atmosfere e sapori delle terre del Nord Europa. Da venerdì 9 a domenica 11 maggio, nel cuore della città, a Palazzo Giureconsulti (in piazza dei Mercanti, qualche minuto a piedi dal Duomo) si susseguiranno eventi musicali, show-cooking, lezioni di lingue nordiche con la presentazione di un vocabolario cucito su misura per i turisti. Largo spazio anche ad ambiente, sostenibilità e letteratura dei paesi nordici, per completare tutti gli aspetti di quello che si presenta come un vero e proprio viaggio, soltanto in parte virtuale.

L’assaggio, infatti, non è solo culinario, anche se ampia parte dell’evento è dedicata alla cultura gastronomica dei paesi scandinavi. Le quattro organizzazioni turistiche ufficiali di Svezia, Norvegia, Finlandia e Danimarca, che gestiscono l’evento, hanno allestito la sede della manifestazione suddividendola in altrettante aree tematiche, e affiancando un palcoscenico per le esibizioni musicali, un’area relax per consultare libri e materiale audiovisivo, uno spazio creativo pensato per i bambini. Nella zona del “Caffè di viaggio” il pubblico potrà confrontarsi con i rappresentanti delle organizzazioni turistiche per avere informazioni e conoscere caratteristiche e curiosità delle tradizioni nordiche.

L’inaugurazione, venerdì 9 alle 19.30, prevede un brindisi alle nozze tra la cucina norvegese e l’enologia italiana: il marchigiano Vennskapsvin (“vino dell’amicizia”; l’etichetta della bottiglia è stata creata dall’artista norvegese Per Adde) della Cantina Di Ruscio, accompagnerà i piatti creati dallo chef Svein Jaeger Hansen e dal food writer Flavio Birri per “Stoccafisso&Baccalà – Visioni golose dal Nordland”. Sabato 10 e domenica 11 si entra nel vivo della manifestazione: non perdetevi i racconti di viaggio, le lezioni di lingua per adulti e bambini, sabato la finale dell’Eurovision Song Contest in diretta da Copenaghen, e i tre aperitivi con il sound del Nord Europa.

www.puntarellarossa.it

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

L’Apecar di Rossopomodoro, pizzeria itinerante da Napoli a Londra

prev
Articolo Successivo

Videogiochi, dalle origini all’età dell’oro

next