Alla vigilia della conclusione del referendum autogestito per l’indipendenza del Veneto, siamo andati a Treviso per sondare l’umore della piazza. E’ reale il consenso sbandierato dal comitato promotore? A giudicare dalle risposte degli intervistati si direbbe di sì. Non pochi sono convinti che l’indipendenza sia l’unica via per uscire dalla crisi. “Non la otterremo con queste consultazioni, ma è un segnale forte che diamo a Roma e all’Europa”, dicono i favorevoli. “Questo referendum non ha alcun senso, è solo l’estrema provocazione politica di chi continua a sfruttare il disagio sociale e l’insofferenza verso la politica”, replicano i contrari. Per il comitato promotore, avrebbero votato già 1 milione 480mila cittadini. Ma qual è l’obiettivo vero dei promotori? Dite la vostra nei commenti e votate la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese Ricky Farina

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ncd, Albertini imita l’ex ministro Annamaria Cancellieri

prev
Articolo Successivo

Abolizione Province, è corsa contro il tempo: “Fare presto o rischio elezioni”

next