Si scaldano gli animi in studio tra Matteo Salvini e Massimo Cacciari: dalle accuse dell’ex sindaco di Venezia alla replica dell’europarlamentare leghista. Cacciari accusa: “Chiunque sa le ragioni del comportamento della Lega nei confronti di Kyenge, la Lega è in difficoltà, la Lega ha bisogno di grattare il fondo del barile. Non credo si possa parlare di razzismo, la Lega si comporta in modo maleducato nei confronti di Kyenge, ma per ragioni banali”. Salvini ribatte: “C’è Sartori secondo cui lo ius soli è un’idea demente”. Il filosofo veneziano replica che non è vero. L’eurodeputato leghista rincara: “Forse Cacciari non se ne accorge perché sta bene, ma l’euro ci sta ammazzando”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Salvini: “La Kyenge fisicamente non mi piace, ma non sono razzista”

prev
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Moretti vs Salvini su Kyenge: “Guerra pretestuosa”

next