Si scaldano gli animi in studio tra Matteo Salvini e Massimo Cacciari: dalle accuse dell’ex sindaco di Venezia alla replica dell’europarlamentare leghista. Cacciari accusa: “Chiunque sa le ragioni del comportamento della Lega nei confronti di Kyenge, la Lega è in difficoltà, la Lega ha bisogno di grattare il fondo del barile. Non credo si possa parlare di razzismo, la Lega si comporta in modo maleducato nei confronti di Kyenge, ma per ragioni banali”. Salvini ribatte: “C’è Sartori secondo cui lo ius soli è un’idea demente”. Il filosofo veneziano replica che non è vero. L’eurodeputato leghista rincara: “Forse Cacciari non se ne accorge perché sta bene, ma l’euro ci sta ammazzando”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Salvini: “La Kyenge fisicamente non mi piace, ma non sono razzista”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Moretti vs Salvini su Kyenge: “Guerra pretestuosa”

next