Nuova bagarre nell’aula di Montecitorio dopo che i deputati del Movimento 5 Stelle hanno mostrato alcuni cartelli con su scritto “Caro Pd decido io” e la foto di Luigi Tivelli, consigliere parlamentare della Camera che i grillini definiscono “lobbista mandato per controllare l’azione del Pd”. “A decidere in Parlamento non sono i ministri, né i segretari di partito. Sono i lobbisti“, ha attaccato il deputato del M5S Giorgio Sorial intervenendo durante le dichiarazioni di voto sul disegno di legge sul bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014-2016. “Noi oggi denunciamo questi fatti in aula e come furono cacciati i mercanti dal Tempio saranno cacciati i lobbisti”, ha aggiunto leggendo poi in aula quella che ha definito “la registrazione della telefonata di un lobbista”. “Il lobbista – ha spiegato – è Luigi Tivelli e se questo Parlamento avesse dignità lo caccerebbe”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, Lupi: “Da maggioranza proposta unica. Confronto Renzi-Alfano”

next
Articolo Successivo

Slot, Alfano rinnega la norma che punisce gli enti locali: “Può essere cancellata”

next