Il leader dei Forconi, Danilo Calvani, sale sul palco di Piazza del Popolo a Roma per ultimo e quando nomina il nome del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dai tremila assiepati sotto il palco partono bordate di fischi, ululati e insulti. Calvani arringa i manifestanti: “Devono andare tutti a casa, Cristo!”. E poi promette: “Dopo le feste la lotta riprende”  di Nello Trocchia e Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi: “Coi brogli la sinistra ci ha tolto voti, lo dicono gli amici democristiani”

next
Articolo Successivo

Gomez vs Lupi: “La nuova riforma sui rimborsi elettorali è una truffa”

next