Servizio Pubblico record. In prime time giovedì 27 giugno  “L’eta’ dell’innocenza 2“, lo spazio di approfondimento del programma di Michele Santoro, ha realizzato il 5,94% di share medio con oltre 1,4 milioni di telespettatori (1.418.387) e oltre 6,8 milioni di contatti (6.808.906). Il programma, che ha toccato un picco di oltre 2,2 milioni di telespettatori pari all’11,28% di share (alle 00:02), è stato il terzo programma più visto della serata. Un record se si considera che Italia-Spagna su Rai 1 è stata seguita da una media di 12 milioni 479 mila spettatori pari ad uno share del 47,55%. 

Stasera quindi si replica alle 22.30 su La7. Partendo dalla sentenza di primo grado del cosiddetto “Processo Ruby”, che ha visto il Cavaliere condannato a sette anni di reclusione, uno in più di quanto chiesto dall’accusa, più l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, per prostituzione minorile e concussione, lo speciale ha ripercorso tutte le tappe dello scandalo che ha coinvolto fino alla condanna l’ex premier Silvio Berlusconi, avvalendosi anche di ricostruzioni a fumetti e fiction che si intrecciano con interviste esclusive, da Noemi Letizia, Patrizia D’Addario fino a Ruby

Lo speciale a cura di Sandro Ruotolo, Maddalena Oliva e Alessandro Renna ha raccontato e racconterà anche stasera le storie e le voci dei protagonisti della vicenda. Dalla telefonata alla Questura di Milano, nel maggio 2010, perché l’allora minorenne Karima el Mahroug, fermata per un furto e presentata come la nipote di Moubarak, venisse rilasciata, ai racconti dei festini nella villa di Arcore fatto dai numerosi testimoni ascoltati durante il processo, fino alla richiesta di condanna da parte del pm Ilda Boccassini al termine della requisitoria, di sei anni di reclusione più l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Berlusconi da Napolitano: l’incontro fantasma che non finisce in Tv

next
Articolo Successivo

Rai, anche il Tg1 assoldato nella guerra contro la magistratura

next