“Ci sono regole in Cosa Nostra, per i soldi non si uccide. Per le prese in giro sì”. Sono le parole di Francesco Di Carlo, pentito di mafia, secondo cui Dell’Utri, che avrebbe incontrato i fratelli Graviano. Marcello Dell’Utri smentisce”Non ho mai incontrato Provenzano o i fratelli Graviano o Ciancimino in tutta la mia vita, a parlare è un pentito assoldato”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Veltroni: “Il potere in Italia è complesso”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Travaglio: “L’apoteosi del ‘non detto'”

next