Missione compiuta per Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati, che hanno tagliato la linea di arrivo sotto il Golden Gate Bridge della New York-San Francisco alle 18,31 Gmt (le 19,31 in Italia, le 10,31 locali) stabilendo, in 47 giorni, il nuovo record della storica Rotta dell’Oro New York-San Francisco. Soldini e il team di Maserati erano partiti il 31 dicembre scorso da New York per cercare, passando per Capo Horn, di battere il record detenuto dal francese Yves Parlier che nel 1998, a bordo del 60 piedi Aquitaine Innovations, aveva impiegato 57 giorni, 3 ore e 2 minuti.

“Siamo felici” ha detto a caldo di Soldini. “La Rotta dell’Oro è un record storico, importantissimo e particolarmente impegnativo che ora porterà i colori della bandiera italiana. Maserati si è dimostrata una barca potente, veloce, tecnologica e molto affidabile. L’equipaggio è stato straordinario, tutti molto preparati ad affrontare le situazioni più dure. Voglio ringraziare tutti i miei compagni d’avventura e i miei partner, Maserati, BSI e Generali, che hanno permesso a tutti noi di realizzare un sogno”.

Leggi il diario di bordo di Giovanni Soldini su ilfattoquotidiano.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carmelo Imbriani, morto a 37 anni l’ex promessa del Napoli

next
Articolo Successivo

Doping, gli ultimi scandali pressano il calcio: sì al passaporto biologico

next