Una decina di ore fa abbiamo finalmente virato. Siamo contenti di avere messo la prua in direzione di San Francisco. Purtroppo le previsioni per l’arrivo non sono cambiate. Le ultime 150 miglia saranno faticosissime per la mancanza di vento. Probabilmente resteremo impantanati per qualche ora. Speriamo di riuscire ad arrivare entro la mattinata del 16 febbraio.

Ciao a tutti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Psicoterapia, istruzioni per l’uso /1: L’orientamento professionale del terapeuta

next
Articolo Successivo

Diario di bordo: gli scherzi di Eolo a 80 miglia dall’arrivo

next