Per un inizio di campagna elettorale nel segno della tradizione Pdl, non poteva mancare il “kit del candidato”. A presentarlo, è Maurizio Lupi. Il deputato lombardo illustra le strategie di comunicazione alle quali sono chiamati tutti i militanti del partito: “Avete un kit, ma bisogna studiare”, spiega Lupi illustrando i contenuti della valigetta, nella quale ci sono, tra le altre cose, una miniatura del quadro delle riforme fatte dai governi Berlusconi che il Cavaliere stesso porta nelle sue apparizioni televisive, una copia dei due contratti con gli italiani del 2001 e del 2008, un elenco delle attività da svolgere sul territorio. “Dobbiamo recuperare il 50% degli astenuti: abbiamo un programma per farlo”. I militanti del partito – spiega Lupi, saranno organizzati in squadre che a loro volta dovranno contattare altre persone sul territorio con modalità porta a porta”  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pdl, la convention si apre con la video-celebrazione di Berlusconi

next
Articolo Successivo

Ruotolo: “Meglio un giornalista nelle istituzioni che un’igienista dentale”

next