Ricambio generazionale. Ma con Bossi e Calderoli. La Lega Nord è alle prese con la compilazione delle liste per le prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio e il consiglio federale ha mandato a Roberto Maroni di compilare la squadra per le politiche. Ci sono ancora una ventina di giorni per presentare i nomi, ma la decisione di candidare i due pezzi da novanta è stata presa e manca solo l’ufficialità: Calderoli dovrebbe essere candidato al Senato, Bossi alla Camera. Nelle liste per il Parlamento dovrebbe essere confermato anche Giancarlo Giorgetti, ex segretario della Lega lombarda e presidente della Commissione Bilancio alla Camera.

I segretari nazionali, che nella Lega equivalgono a quelli regionali, hanno consegnato a Maroni le liste di nomi per le candidature a Camera e Senato nelle varie circoscrizioni, in ordine alfabetico e in numero superiore al 30% rispetto ai posti disponibili. Sarà il segretario federale, come viene spiegato da fonti del Carroccio, a vagliare i nomi e dunque a decidere la composizione delle liste nelle prossime settimane.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni 2013, le liste complete Pd alla Camera e al Senato

next
Articolo Successivo

Elezioni, Bersani cerca Monti dopo il voto. “Ma il Professore dica contro chi combatte”

next