“Questa legislatura è cominciata con delle leggi ad personam e finisce ancora una volta una legge ad personam“. Antonio Di Pietro, leader Idv, denuncia il caos di queste ultime ore di legislatura su due provvedimenti ancora in discussione: decreto liste pulite e il decreto per presentare le liste elettorali. “Giacché alcuni deputati vogliono costruire un altro partito, un’altra lista perché non hanno più spazio nelle loro, pretendono – afferma – che si faccia una legge che li esonera dal raccogliere le firme, come se loro fossero più speciali rispetto a tutti gli altri cittadini che si propongono e propongono la propria candidatura”. “E’ una ennesima dimostrazione che questo Parlamento non si occupa più del Paese, ma sempre e solo di come mantenere la propria poltrona e non si fa nulla sull’incandidabilità dei condannati”  di Manolo Lanaro

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fini: “Mi candido con lista ispirata a Monti. No al tetto dei mandati”

prev
Articolo Successivo

#FactCheking e #ionondimentico per le esternazioni dei politici

next