Un sorvegliato speciale di 39 anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel corso di un agguato avvenuto nel quartiere Japigia, a Bari. L’omicidio è avvenuto in via Gentile, ad angolo con via Quasimodo. Due persone, con i volti coperti e a bordo di una moto, hanno sparato all’uomo mentre era in bicicletta. 

La vittima è Filippo Marzocca, di 39 anni, arrestato nel 2006 per traffico di droga tra Italia, Spagna e Marocco. L’uomo, a quanto si è saputo, risiedeva nel quartiere di Torre a Mare e vendeva sostanze stupefacenti nella zona di Japigia. Marzocca, a quanto si è saputo, aveva di recente contatti “d’affari” con le organizzazioni criminali di Mola di Bari (Bari).

Nel capoluogo pugliese sono stati diversi gli episodi di sangue che hanno coinvolto esponenti legati alla mala barese, compiuti secondo il procuratore aggiunte, Pasquale Drago: “A sparare sono giovani senza criterio e stanno colpendo gli ex boss”. Le parole si riferirono al tentato omicidio nei confronti del boss Giuseppe Mercante (capo dell’omonimo clan) e del pregiudicato Felice Campanile

Inoltre è di poche settimane l’allarme del sindaco di Bari, Michele Emiliano, sulla presunta negoziazione di futuri politici con i clan locali fatta per preparare il terreno dopo la fine del suo secondo mandato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Biella, l’ospedale è pronto, ma è troppo grande: l’Asl vende un padiglione

next
Articolo Successivo

Duplice omicidio di Lignano, non si esclude concorso di terzi

next