E’ di 5 feriti il bilancio di un’esplosione avvenuta vicino il quartier generale del partito Akp del premier, Recep Tayyip Erdogan, a Istanbul. “Ci sono persone ferite, stanno arrivando molte ambulanze”, ha riferito un testimone. “E’ stata un’esplosione molto forte, simile a un terremoto”, ha aggiunto. I 5 feriti dovrebbero essere 5 poliziotti. Secondo una prima ricostruzione, l’esplosione e’ stata provocata da un’autobomba. Le immagini della tv turca mostrano una scena di devastazione con in primo piano una autovettura bianca quasi completamente distrutta. In Turchia, il terrorismo viene associato regolarmente all’azione del partito indipendentista curdo Pkk. Il capo della Polizia di Istanbul ha riferito che è stata causata da una “bomba” posta “su una motocicletta” e azionata da un “telecomando”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Wulff, dimissioni con beffa: prenderà un vitalizio da 199mila euro l’anno

prev
Articolo Successivo

Siria, il regime riprende Bab Amro. Esercito ribelli: “Ritirata strategica”

next