Da “Partite & partiti”. La tripletta di Cavani affonda il Milan e lancia il Napoli. I partenopei sembrano tornati ai fasti di Maradona, mentre in tribuna festeggiano de Magistris e De Laurentiis. A punteggio pieno c’è anche la Juve. La vecchia signora è ringiovanita sotto la guida del nuovo allenatore Antonio Conte. Dopo due giornate, una cosa è certa: sarà un campionato equilibrato, ma “livellato verso il basso”. Tante partite mediocri ma tutto potrà accadere, per la gioia degli scommettitori.
Di Oliviero Beha

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Borgo Montello, la discarica incubo di Latina

next
Articolo Successivo

Napoli, de Magistris bacia la teca in attesa del miracolo di San Gennaro

next