Una forte scossa di terremoto è stata avvertita poco dopo le 14.30 in Piemonte. Il sisma è stato distintamente avvertito anche a Torino, dove molte persone sono scese in strada. La magnitudo è di 4,2. Le località prossime all’epicentro sono Cantalupa, Pinasca e Cumiana. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia delDipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

La zona maggiormente interessata dalla scossa – si è appreso dalla Sala Operativa dei Vigili del Fuoco di Torino – è quella del Pinerolese. Da quell’area sono giunte centinaia di chiamate, alcune delle quali segnalano piccolissimi danni a edifici, come caduta di intonaci e tegole. Il sisma è stato avvertito anche in Liguria e ad Aosta.

La circolazione ferroviaria è stata temporaneamente sospesa a scopo precauzionale dalle 14.30 sulle linee Torino-Modane e Torino-Torre Pellice. La sospensione – spiegano a Trenitalia – è necessaria per consentire ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana di effettuare le verifiche sull’integrità dell’infrastruttura. Sono previsti ritardi sulle linee della Val di Susa e del Pinerolese con possibili ripercussioni anche nelle aree limitrofe.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caserta, sui terreni confiscati ai clan ora si gioca a calcetto. Ma il governo dà pochi fondi

next
Articolo Successivo

Wikileaks all’italiana, hacker violano
il cervello dell’anticrimine informatico

next