Sean Hoare, ex cronista del tabloid News of the World, che per primo rivelò che Andy Coulson, l’ex direttore del tabloid e poi direttore della comunicazione del premier David Cameron, era a conoscenza delle intercettazioni illegali, è stato trovato morto nella sua casa di Watford. Lo riferisce il Guardian.

La sua morte, secondo quanto riferito dalla polizia, che al momento non conferma l’identità dell’uomo, non viene però ritenuta “sospetta”. Hoare aveva lavorato con Coulson al Sun e al News of the World prima di essere allontanato per problemi di droga e alcol. Il suo corpo senza vita è stato trovato stamattina dalla polizia dell’Hertfordshire, accorsa nell’abitazione dell’uomo a seguito di una chiamata. “La morte – si legge in un comunicato della polizia – viene al momento ritenuta senza spiegazione, ma non è ritenuta sospetta”. Hoare aveva rivelato al New York Times che Coulson era a conoscenza delle attività illecite di intercettazione e le incoraggiava.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manuela Bravi lascia, non sarà più la portavoce di Tremonti

next
Articolo Successivo

A Roma inizia il forum mondiale sull’Aids
E il governo italiano diserta l’appuntamento

next