Nuovo editoriale del direttore del Tg1 Augusto Minzolini. Anche ieri sera, nell’edizione delle 20, il “direttorissimo” ha usato lo spazio del principale telegiornale della tv pubblica per lanciarsi in un’autodifesa dopo la maxi-multa dell’Agcom sulla pseudo intervista di venerdì scorso a Berlusconi e per attaccare i giornalisti che lo criticano. Senza citarli, definisce Michele Santoro e Marco Travaglio come “Pseudo-sacerdote dell’informazione e Robespierre da strapazzo”. Ma spiega di essere diverso da loro: la sua arma segreta è infatti “la tolleranza”. Ecco l’editoriale completo.

Ma a che cosa fa riferimento Minzolini? L’editoriale del direttore del Tg1 è chiaramente una risposta alla rubrica di Marco Travaglio, andata in onda la sera precedente ad Annozero. Ecco l’intervento del vicedirettore del Fatto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Allucinazioni e realtà: difendersi dai serpenti

next
Articolo Successivo

“Siamo vivi”. Milano,
Napoli e il Michigan

next