Ci risiamo: il mini padrone nano della casa dell’amore di Arcore c’è cascato un’altra volta. No, non stiamo parlando di donne, come al solito, ma di un altrettanto famoso suo disturbo ossessivo-compulsivo: la telefonata in diretta televisiva. Dalla prima telefonata a Michele Santoro di tanti anni fa all’ultima chiamata a Gad Lerner, è stata un’incredibile escalation di squallore. Per l’occasione, quindi, non potevamo scegliere parodia migliore di quella dei mitici Squallor: Telefona a ‘stu cazz.

Video dedicato agli anziani che chiamano alle trasmissioni, insultano e buttano giù.

Altre parodie su www.tonytroja.it.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Lelemore, lelemore…” Ecco “Grease” riveduta e corretta per il bunga bunga

prev
Articolo Successivo

Wikileaks, Berlusconi quasi svenne
per ricevere Gheddafi

next