A una settimana dal voto di fiducia alla Camera, Luca Telese interpreta e spiega, giorno per giorno, i messaggi cifrati negli interventi dei leader, ma anche il ruolo dei giornali: “Nello scorso weekend per la successione sono volati i nomi come i bussolotti di una lotteria, da Tremonti a Letta”. E lunedì, dopo le accuse di tradimento da parte del quotidiano di Maurizio Belpietro, sorge una domanda: “Ma in fondo, in Italia, il tradimento non è anche un fattore evolutivo? Non è anche l’unica possibilità che in un clima fortemente ideologico il sistema ha di autocorreggersi. Se non ci fossero stati questi tradimenti avremmo finito la guerra mondiale a fianco dei nazisti?”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Littizzetto: “Camera chiusa? La gente lavora 24 ore su 24”

next
Articolo Successivo

Il countdown di Mr B.? La sfida è il 15 dicembre

next