Un primo incontro, interno, prima di vedere Silvio Berlusconi ad Arcore nel pomeriggio e decidere le sorti del governo. Umberto Bossi e Roberto Maroni hanno lasciato la sede della Lega Nord di via Bellerio a Milano, dove si è conclusa la riunione straordinaria dei vertici del partito, convocata dopo le dichiarazioni di Gianfranco Fini.

Il vertice, a cui hanno partecipato anche il ministro per la Semplificazione normativa, Roberto Calderoli, il governatore del Piemonte, Roberto Cota, i capigruppo di Senato e Camera, Federico Bricolo e Marco Reguzzoni e la vice presidente del Senato Rosy Mauro, è cominciato alle 14 e dopo quaranta minuti era già terminato.

Il leader della Lega Nord ha lasciato via Bellerio senza rilasciare dichiarazioni ma stando a quanto si apprende si è diretto ad Arcore per un incontro con Silvio Berlusconi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Fini: “Premier nel 2013 se gli italiani vorranno”

next
Articolo Successivo

Governo, Bagnasco: “Non è più tempo di galleggiare”

next