/ / di

Luisella Costamagna Luisella Costamagna

Luisella Costamagna

Giornalista e autrice

Laureata in filosofia con 110 e lode all’Università di Torino, sono giornalista, conduttrice e autrice.

Lavoro per tv e carta stampata.

“Ho scritto due libri: “Noi che costruiamo gli uomini” e “Cosa pensano di noi. Gli uomini raccontano il sesso e le donne” (Mondadori)

@luisellacost

Articoli Premium di Luisella Costamagna

Commenti - 28 giugno 2017

Ogni volta che c’è un felino il Pd muore

“Si vincono e si perdono le elezioni sui risultati ottenuti e sui progetti per il futuro e noi su questo dobbiamo vivere con molta libertà perché siamo i più forti di tutti, non ce n’è per gli altri”. Martedì, Ore Nove – la rassegna stampa personale di Renzi (ne aveva assoluto bisogno: appena il 99% […]
Commenti - 22 giugno 2017

Il risveglio di Verdini, Staino e Calenda

Ve lo ricordate Risvegli, quel film con De Niro catatonico che si sveglia grazie a un nuovo farmaco? Avete presente la scena in cui inaspettatamente afferra la palla che gli viene lanciata? Anche in politica – senza medicinali prodigiosi, basta una sconfitta o un po’ di vanità – assistiamo a tre incredibili reviviscenze dal torpore […]
Commenti - 15 giugno 2017

Città alle urne: nessuno vota, tutti brindano

Cari italiani, benvenuti nell’Italia virtuale! L’Italia della politica, dei giornali, dei talk in cui si snoda la fiction – rigorosamente “tratta da una storia vera”, ma con molte licenze poetiche – della realtà. Visto le comunali? Tutti i politici – ma proprio tutti, pure Alfano – a intestarsi la vittoria, mentre voi avete votato sempre […]
Commenti - 2 giugno 2017

Pisapia, l’amante respinto ha finito i piani

Caro Giuliano Pisapia, certo che per uno che non si è ricandidato a sindaco di Milano perché voleva tornare alla sua vita e che “non vuole fare il leader di niente”, si dà un gran da fare. Ah, vero, c’è stata la “chiamata”, quella che raccontò a Cazzullo a febbraio, lanciando il suo Campo Progressista: […]
Commenti - 19 maggio 2017

Banca Etruria, quello della Boschi è un silenzio-assenso

Cara Maria Elena Boschi, a una settimana dalla rivelazione di De Bortoli sulla sua presunta richiesta all’ad di Unicredit di acquistare Banca Etruria (“Domanda inusuale da parte di un membro del governo all’amministratore delegato di una banca quotata”, scrive nel suo libro), il direttore conferma e si augura che la sua querela arrivi e non […]
Commenti - 16 maggio 2017

Più che maglie gialle sembrano camicie verdi

In principio fu l’abolizione dell’art. 18. Nel 2002 il diritto dei lavoratori licenziati senza giusta causa doveva essere difeso dagli assalti del centrodestra berlusconiano e al Circo Massimo, gremito da tre milioni di persone, insieme alla Cgil c’era tutto il centrosinistra: Ds, Margherita e Rifondazione Comunista. Lo stesso sindaco Renzi, nel 2012, in vista delle […]
Commenti - 12 maggio 2017

Rifiuti a Roma, chi è senza peccato scagli il sacco nero

Che Roma sia – per traffico, sporcizia, trasporti, strade – a livelli indegni di una Capitale europea è sotto gli occhi di tutti: di chi ci vive (come me) e di chi la visita come turista. Ma oggi è peggio di ieri? Siamo davvero di fronte a un’emergenza dovuta all’incapacità dell’amministrazione Raggi – come sembra […]
Commenti - 6 maggio 2017

Renzi è tornato: fate finta di non averlo mai visto

È ufficiale: Renzi è tornato (e – canta subito la Meli sul Corriere – “è determinato”). “Quando mi sono dimesso volevo davvero mollare tutto. (…) Sono stato circondato dall’affetto, dalla cura, dall’esigente attesa, anche dalla rabbia di tantissime donne e uomini. (…) Debbo molto a queste persone perché mi hanno costretto a guardarmi in faccia. […]
Commenti - 28 aprile 2017

Avviso a Di Maio: i migranti non sono “taxi”

Caro Vicepres. Di Maio, ho scritto spesso che lei – come altri 5S – è oggetto di un vero mitragliamento mediatico: un suo congiuntivo sbagliato fa più notizia di una riforma sbagliata. Esiste ormai una branca del giornalismo nostrano specializzata in pagliuzze grilline e insensibile a travi, interi parquet, boschi di sequoie degli altri. Con […]
Politica - 14 aprile 2017

La cupa resurrezione pasquale di Silvio e Matteo

A volte ritornano. Come nei film dell’orrore. Chi pensava di averli ormai archiviati deve ricredersi: riecco Berlusconi e Renzi, B. e R., brr. “Paura” direbbe Carlo Lucarelli. Il grande vecchio e il giovane figlioccio riconquistano la scena proprio quando li davamo per finiti, quando pensavamo che l’uno avrebbe messo in sicurezza l’impero, spartito i beni […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×