/ / di

Francesco De Palo Francesco De Palo

Francesco De Palo

Giornalista freelance e scrittore

Giornalista, scrittore, ghostwriter. Classe ’76, barese, laureato in Giurisprudenza. Ho scritto e scrivo di politica estera da freelance per varie testate (Il Giornale, Left, Formiche, Osservatorio Balcani e Caucaso, Il Calendario del Popolo, Il Corriere del Ticino). Ho fondato e dirigo il magazine Mondogreco.net e il mensile Prima di tutto Italiani.
Autore di Onde-diario di un immigrato sullo ius soli (Aletti ed. 2011) e di Greco-eroe d’Europa (Albeggi ed. 2014) sulla crisi greca, con cui ho vinto il premio Alexandria Scriptori Festival 2014. Nel 2015 il Ministero degli Affari Esteri italiano e l’Istituto Italiano di Cultura di Atene mi hanno ritenuto meritevole di essere tradotto in lingua greca per fini sociali e culturali.
Parlo il greco moderno e dal 2011 ho seguito in loco le elezioni greche e la crisi finanziaria ellenica, tema di cui sono chiamato a discutere in qualità di opinionista in trasmissioni radiofoniche e televisive (Unomattina, Gr1, Radio 3, Funkhaus Europa, Radio In Blu, Radio Vaticana).
Una mia inchiesta sulla Lista Lagarde, pubblicata dal Fatto nel 2012, è stata messa agli atti del Parlamento ellenico dall’apposita Commissione d’Inchiesta.
Sono membro onorario della Società di Studi Cipriologici di Nicosia.

Blog di Francesco De Palo

Zonaeuro - 6 gennaio 2017

Ue, i problemi della Grecia non sono risolti. I dati degli ospedali lo confermano

grecia675 Vogliono relegarlo a passato da sotterrare, a cosa di cui vergognarsi. Invece il caso greco non è archiviato, né risolto. E’ lì che peggiora, ogni giorno, nella sua tragica interezza. Le improbabili mosse di Stati, ministri e intermediari hanno prodotto lo status quo attuale. La Grecia affonda ancora, nel silenzio generale, con numeri che non […]
Cronaca - 7 dicembre 2016

Bari dona una chiesa ai greci ortodossi nel nome di Nicola, il santo del dialogo

bartolomeo_675 Mentre si costruiscono muri, non solo materiali ma prima di tutto mentali, il perno di San Nicola che messaggio può dare a questa Europa alla deriva? Il Santo di Myra, venerato dalla città di Bari, ha fatto da cornice ad un evento altamente simbolico: una chiesa cittadina, il Sacro Cuore, è stata donata da mons. […]
Zonaeuro - 27 novembre 2016

Migranti, il governo greco non fa nulla? Ci pensano i sindaci

migranti-generica-675 Che succede se su di un’isola di 6000 abitanti occorre ospitare sino a 2500 migranti? Che, o il tutto è accompagnato da un’organizzazione efficiente e armonica, oppure le sacche di risentimento e confusione mentale non potranno che aumentare esponenzialmente, con danni per tutti: chi ospita e chi è ospitato (si vedano i gravissimi episodi a […]
Mondo - 14 novembre 2016

Djukanovic, Bozovic e il golpe farsa, il triangolo delle menzogne in Montenegro

Montenegrin Prime Minister and leader of ruling Democratic Party of Socialist Milo Djukanovic (R) poses for a picture with a supporter during celebrations after parliamentary elections in Podgorica, Montenegro, October 17, 2016. REUTERS/Stevo Vasiljevic Djukanovic, Bozovic e il tentativo di complottare in Montenegro. Sorpassato con la freccia dalle elezioni americane e dalla continuata instabilità europea, il tema dei Balcani è scivolato in secondo piano, nonostante si trovi in un momento di fortissima incertezza e destabilizzazione. Lo dimostrano gli strascichi delle elezioni montenegrine dello scorso 16 ottobre quando, dopo le […]
Mondo - 24 ottobre 2016

La Macedonia è greca? La disputa sul nome non è ideologica ma storica

macedonia-grecia-675 “Nessuno ha il diritto di rivendicare ciò che non gli appartiene. Non si possono evocare eventi storici che non si sono mai verificati rubando la storia altrui”. Così il presidente della Repubblica di Grecia Prokopis Pavlopoulos sulla necessità di difendere l’identità greca della Macedonia e di rispondere ai “falsificatori” della storia, in riferimento alle autorità […]
Mondo - 7 ottobre 2016

Montenegro tra debiti, scandali e giornalisti uccisi. Ma si vota per avere più diritti

gettyimages-182037033-675x449 Da un lato chi, come il premier uscente promette l’ingresso nell’Ue e nella Nato. Dall’altro la realtà di diritti umani calpestati, giornalisti uccisi, processi inesistenti e scandali variopinti a poche miglia nautiche dalle coste italiane. Il Montenegro va al voto (16 ottobre) stretto nella morsa del premier-padrone Miko Djukanovic, da 25 anni ininterrottamente al potere […]
Economia & Lobby - 29 settembre 2016

Trasporti e migranti, quale ruolo per l’Italia nei porti del Mediterraneo?

pireo-675 Ripartire del mare nostrum facendo tesoro della posizione strategica italiana di molo piazzato nel Mediterraneo, significa anche (o soprattutto) tessere tele e saper leggere le contingenze che si concretizzano a 80 miglia nautiche dalle nostre coste. Su due argomenti l’Italia potrà dire la sua e dare uno slancio diverso e differente al suo futuro euromediterraneo: […]
Zonaeuro - 8 settembre 2016

Grecia, un anno dopo che tipo di premier ha? (E che futuro per l’Ue)?

grecia_675 Non è ancora chiaro se, a un anno dalla vittoria elettorale seguita all’addio di Yanis Varoufakis, il premier greco Alexis Tsipras abbia imboccato o meno la strada del completo risanamento e, quindi, anche della sua stessa sopravvivenza politica. Al momento, due sono gli elementi su cui ragionare a bocce ferme: la situazione generale (del Paese […]
Viaggi - 20 luglio 2016

Lesbo, tra storia, oriente e foreste millenarie

grecia 675 Un forte aroma di eucalipto. E’ il benvenuto che riserva ai visitatori l’isola di Lesbos, nell’Egeo orientale, nota non solo per aver dato i natali alla poetessa Saffo ma per mille altre cose, ai più sconosciute. Qui, venti milioni di anni fa c’era una immensa foresta di querce, coperte di lava dopo svariate eruzioni vulcaniche. Qui esiste […]
Zonaeuro - 14 luglio 2016

Ue, la partita (sporca) della nuova Europa che si gioca a Est

-Milo Djukanovic_675 Dal Mediterraneo al versante orientale e dei Balcani. E’ lì che si giocherà la nuova partita della nuova Europa perché, al netto del caso greco ormai cronicizzato e delle crisi irrisolte in Libia e Siria, a Est di Bruxelles si stanno muovendo, da tempo, pedoni e alfieri ma a volte in modo disomogeneo. Se la […]
La più grande delle post verità è il dogma euro-centrico. Che va rotto
Germania, il vice cancelliere Gabriel attacca Merkel: “L’insistenza sull’austerità ha diviso l’Europa”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×