“Il caso Raggi? Buona parte dei giornali rappresentano l’establishment, che non apprezza chi arriva di rottura”. Così il direttore de IlFattoQuotidiano.it Peter Gomez a Terza Repubblica su La7, in merito alla crisi della giunta capitolina dopo la bocciatura del bilancio di previsione: “Quella di Virginia Raggi, più che incapacità, mi sembra presunzione che è qualcosa di peggio. Il registro che deve cambiare è caratteriale: umiltà”. Successivamente Gomez punta il dito sul silenzio dei media sul caso del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, raggiunto da un avviso di garanzia, prima autosospeso dall’incarico per poi ritornare sui suoi passi: “Il pubblico si rende conto di questa sproporzione e questo serve solo a perdere credibilità”. Affermazioni che suscitano la reazione della parlamentare del PD Paola De Micheli: “Paragonare le due cose è intellettualmente di uno scorretto mai visto. Beppe Sala – precisa la deputata dem – ha preso qualche giorno di riflessione ed ha verificato tutto evitando un tritacarne mediatico. Il risultati di Expo sono in linea con le norme vigenti”. Immediata la replica del direttore: “Sono sconosciuti. Non ci hanno purtroppo fatto vedere i conti di Expo”. “Sala è tornato perché innocente”, conclude la De Micheli