“Molti dicono No al Referendum non perché non gli piace la proposta di riforma della Costituzione, ma perché non gli piace il proponente, ossia il governo“. È quanto ha affermato il ministro dell’interno Angelino Alfano ieri a Reggio Calabria per una conferenza stampa insieme al senatore di Ncd Nico D’Ascola, presidente della commissione Giustizia.  Il governo, secondo il ministro dell’Interno, “non può essere giudicato su questa riforma. Il giudizio su tutto avverrà alle elezioni politiche”. E se vince il No e Renzi decide di rassegnare le dimissioni? ”Non ci resta che prenderne atto. Gli chiederemo di non farlo. Saremo tra quelli che andrebbero dal presidente della Repubblica a chiedere che questo governo possa proseguire la propria azione”