Dobbiamo ringraziare lui se non c’è più il Porcellum. E sempre lui se l’Italicum rischierà una dichiarazione di incostituzionalità da parte della Corte. “Una legge elettorale ancora peggio di quella partorita da Roberto Calderoli”. Aldo Bozzi ha 80 anni, fino a poco tempo fa girava in motorino per la sua città, Milano. Ama il papillon e fa ancora l’avvocato. Non si è fermato di fronte alla enorme sproporzione di forze e di mezzi e ha impugnato, assieme a un gruppetto di amici e colleghi, la legge elettorale dimostrando che Davide può battersi contro Golia senza per forza uscirne sconfitto. La sua è la testimonianza di un uomo comune che chiede giustizia: “Siamo cittadini e non sudditi. Per questo difendiamo i nostri diritti”  di Antonello Caporale e Antonietta De Lillo