Donald Trump è stato sempre un imbroglione fallito 4 volte che confondeva il suo patrimonio con i suoi debiti, dice di valere qualche miliardo di dollari ma ne vale 200 milioni”. Così l’ingegner Carlo De Benedetti, ospite a 8 e mezzo su La7 giudica il neo presidente degli stati Uniti. L’imprenditore viene interpellato sulle similitudini tra il tycoon americano e Silvio Berlusconi: “Hanno poco in comune eccetto il fatto che hanno iniziato nell’edilizia e poi che tutt’e due, siano un po’ imbroglioncelli ce l’hanno nel sangue. Sul paino politico Berlusconi per arrivare a fare il primo ministro si è fatto un partito mentre i repubblicani non sostenevano Trump. Lui ha conquistato la presidenza senza avere un partito, mentre con Beppe Grillo hanno in comune il populismo sfrenato, certamente un’espressione dello stesso malessere”