L’ex pm di Mani Pulite ed ex ministro dei Trasporti Antonio Di Pietro è stato nominato presidente della società autostradale lombarda Pedemontana. Lo riferisce in una nota la Regione Lombardia. “Si è svolta oggi – si legge nella nota – l’assemblea dei soci di Autostrada Pedemontana Lombarda che, a seguito dell’approvazione del Bilancio di esercizio 2015, ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione così composto: Antonio Di Pietro, in qualità di presidente, e i consiglieri Manuela Giaretta e Fabio Santicioli“.

Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, alla richiesta dei giornalisti di rilasciare un parere a margine della seduta del Consiglio comunale, ha risposto: “Non ho commenti da fare“.
Mentre il suo compagno di partito e Presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni si è detto “lieto della nomina di Di Pietro – aggiungendo- sono sicuro che ora saprà dare un contributo importante al completamento delle opere in cantiere, in primis della Pedemontana”.

L’ex ministro prende il posto di Massimo Sarmi, che si è dimesso pochi giorni fa anche dalla società autostradale Serravalle. Maroni si era dimostrato sicuro della sua scelta, anche dietro le richieste di Maristella Gelmini, la quale aveva chiesto al governatore di ripensarci. Il presidente lombardo aveva risposto così riferendosi a Di Pietro “Mi piacerebbe, è l’uomo giusto -sottolineando- soprattutto per l’esperienza maturata dall’ex magistrato come ministro delle Infrastrutture, periodo durante il quale fu l’artefice del Tavolo Milano, dedicato alle opere autostradali in Lombardia”.