Un taglio della forza lavoro che potrebbe riguardare fino al 15% dei dipendenti di Yahoo. A riportare la notizia è il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano economico finanziario Marissa Mayer, l’amministratore delegato della società con sede principale a Sunnyvale, California, annuncerà a breve un piano di ristrutturazione aziendale e di riduzione dei costi che include anche la chiusura di uffici e unità di business. Al 30 giugno 2015, i dipendenti di Yahoo erano circa 11mila e a breve circa un lavoratore su dieci dovrà lasciare il proprio incarico in azienda.

Da quando a metà 2012 Mayer ha preso il timone della società di servizi internet, fondata nel 1994 da David Filo e Jerry Yang, il fatturato è sceso, anche se solo di poco, e la quota di ricerche web negli Usa è rimasta praticamente invariata, senza riuscire a guadagnare spazio nei confronti del leader Google.