Roberto Mancini è sempre più intenzionato a prendere Dries Mertens. Dopo aver convinto Kondogbia e Montoya a sposare il progetto Inter, chiamando personalmente i giocatori in questione, il tecnico jesino avrebbe alzato il telefono anche per il 28enne esterno belga del Napoli, considerato però una pedina fondamentale anche per la squadra di mister Maurizio Sarri.

Secondo quanto riporta il Corriere del Mezzogiorno, infatti, ad Appiano Gentile si lavora per regalare al Mancio quell’esterno d’attacco che ancora manca per adottare il 4-3-3 nella mente dell’allenatore. Il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio già nella giornata di lunedì dovrebbe incontrare l’entourage dell’attaccante azzurro per trovare un eventuale accordo economico, mentre per la parte tecnica le dovute garanzie sarebbero state date dallo stesso tecnico dell’Inter nella presunta telefonata fatta al giocatore.

A Castel Volturno, però, nessuno intende privarsi del talento della Nazionale belga, considerato una pedina fondamentale della rosa azzurra. Mertens, tuttavia, pur tenuto in grande considerazione dal tecnico Sarri, vorrebbe qualche certezza in più proprio dal Napoli, dove il posto da titolare, considerato un reparto d’attacco affollatissimo, non sarebbe stato garantito a nessuno, fatta eccezione per Higuain.

Una situazione da tenere sotto controllo, proprio come quella di Manolo Gabbiadini, le cui rimostranze alle panchine estive riservategli dall’allenatore non sono certo state tenute nascoste. Anche l’ex attaccante della Sampdoria, però, è ritenuto incedibile dal presidente Aurelio De Laurentiis, per quanto il rischio di avere due giocatori scontenti in rosa – e uno, Higuain, che non intende rinnovare il contratto in scadenza nel 2018 – potrebbe convincerlo a cederne almeno uno. Solo, però, in presenza di una sostanziosa offerta.