Niente Napoli per Maksimovic, difensore del Torino desiderato da diversi club della serie A. A dire di “no” al trasferimento del centrale serbo alla corte di Maurizio Sarri è direttamente il presidente granata Urbano Cairo, al quale non bastano i 12 milioni messi sul piatto dalla società partenopea. Lo dice lo stesso Cairo ai microfoni di RadioRai: “Maksimovic è sempre più lontano dal Napoli – assicura il numero uno del Torino -. Di fronte ad offerte folli è chiaro che ci penseremo, ma ci è arrivata un’offerta di dodici milioni di euro più bonus che non è sicuramente assolutamente adeguata”.

Non che quei soldi gli dispiacciano, ma il patron granata spiega il perché di un’offerta non consona al valore del giocatore: “Non è offensiva, perché il denaro ha un valore, ma sicuramente non è consona per le caratteristiche e le qualità del giocatore – dice Cairo -. Mi spiace per i tifosi del Napoli, ma non ci sono nemmeno le premesse per poter intavolare una trattativa. Non dimentichiamo che Romagnoli è stato pagato dal Milan 25 milioni di euro e che adesso ci stiamo avvicinando alla fine della sessione di calciomercato”.

Parole che tuttavia non scoraggiano l’allenatore azzurro Sarri, convinto che il 23enne del Torino possa far compiere un salto di qualità alla difesa azzurra. Aurelio De Laurentiis e il suo entourage, considerata proprio la vicinanza della chiusura del calciomercato, potrebbero alzare l’offerta fino a 18 milioni più bonus: a quel punto anche per Cairo sarebbe davvero difficile trattenere il giocatore.