L’Inter è preoccupata per le condizioni fisiche di Ivan Perisic. L’esterno del Wolfsburg, ad un passo dal vestire nerazzurro la prossima stagione, è volato in Croazia per una visita specialistica all’adduttore che non lo lascia in pace da diversi giorni. Tra i due club l’accordo è stato già trovato sulla base di 18 milioni anche se resta da sciogliere il nodo relativo alla formula di pagamento con i tedeschi che desiderano incassare subito. Prima di effettuare l’operazione, però, l’Inter vuole valutare le reali condizioni del giocatore.

Intanto, nell’amichevole di Riscone contro l’Al-Ahli, si è rivisto in campo Xherdan Shaqiri. Lo svizzero ha disputato dei buoni 45 minuti dimostrando grande professionalità nonostante venga considerato in esubero da Roberto Mancini. Le offerte di Borussia Dortmund, Schalke ed Everton non sembrano soddisfare Shaq, ancora a caccia delle destinazione gradita.

Fassone e Ausilio contano comunque di cedere lo svizzero per 14-15 milioni e, qualora non dovesse arrivare Perisic, ecco che spunta l’ipotesi Diego Perotti, vicino al rinnovo col Genoa “a meno di pazzie di qualche squadra”, come rivelato dal presidente rossoblù Preziosi. E la pazzia potrebbe arrivare proprio dall’Inter. Tutta in salita, infine, la strada che porta a Manolo Gabbiadini per le richieste del Napoli giudicate eccessive dalla dirigenza di Corso Vittorio Emanuele.