Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, ha deciso di stringere i tempi per portare nella capitale Edin Dzeko: l’offerta al Manchester City, non più modificabile, è di 20 milioni di euro più bonus. A questo punto la palla passa nelle mani del club inglese, che ha circa una settimana di tempo per accettare. Altrimenti la Roma virerà su altri obiettivi.

Sabatini ha fretta di completare la rosa a disposizione di Rudi Garcia, perché è consapevole che dopo gli errori di mercato dello scorso gennaio stavolta non si potrà più sbagliare. E poi c’è il giocatore, che fino ad ora ha sempre messo il progetto giallorosso in cima alla sua lista ma si sta comprensibilmente stancando dell’incertezza sul suo futuro.

Dzeko vuole trovare una squadra entro il 10 agosto, quando scatterà la nuova stagione di Premier League. L’avventura italiana al fianco dell’amico Miralem Pjanic lo affascina (e anche il quadriennale a oltre 4 milioni a stagione), ma su di lui è forte anche il Wolfsburg che vorrebbe presentarsi al via della Bundesliga con un gradito ritorno. La trattativa con la Roma è agli sgoccioli, in un senso o nell’altro.