Michel Platini si candida alla presidenza della Fifa. L’ex numero dieci della Juventus, attuale presidente della Uefa, ha ufficializzato la decisione con una lettera ai presidenti e ai segretari generali delle 209 federazioni affiliate all’organo di governo del calcio mondiale.

La Fifa, nel Congresso straordinario del prossimo 26 febbraio, sceglierà il successore del dimissionario Sepp Blatter, travolto dall’ultima ondata di scandali e indagato da Fbi e dal procuratore degli Stati Uniti con l’accusa di corruzione. L’attuale presidente, in carica dal 1998, aveva annunciato lo scorso 2 giugno le sue dimissioni appena quattro giorni dopo essere stato rieletto.

Le Roi ha scritto nella sua lettera: “Voglio una Fifa esemplare. È stata una decisione molto personale, valutata attentamente, in cui ho soppesato il futuro del calcio accanto al mio futuro personale. Sono stato guidato anche dalla stima, dal sostegno e dall’incoraggiamento che molti di voi mi hanno dimostrato”. Platini, membro del Comitato esecutivo Fifa dal 2002, ha aggiunto che “nella vita ci sono momenti in cui bisogna prendere il destino nelle proprie mani. Mi trovo in uno di questi momenti decisivi, in una serie di frangenti ed eventi che stanno plasmando il futuro della Fifa”.

Le candidature devono essere presentate entro il 26 ottobre 2015 e a Platini si potrebbero aggiungere altri due grandi ex calciatori della Serie A, Diego Armando Maradona e Zico. Sepp Blatter ha dimostrato nelle ultime elezioni di avere quasi due terzi dell’assemblea rispetto al blocco del presidente Uefa schierato, in quella occasione, in favore del principe giordano Al Hussein.