“Edin non ha giocato nell’ultima partita perché non è chiaro se resterà, ma sta continuando ad allenarsi qui con tutta la squadra”. Pellegrini serve un assist alla Roma. Palla ora ai giallorossi che per aggiudicarsi Dzeko devono solo spingere la palla in rete, anche se la porta non è del tutto vuota, perché se c’è da tempo l’accordo tra il club e il giocatore, e a questo punto anche l’assenso del suo allenatore, manca solo da definire la cifra da versare al City, richiesta 25, offerta 15 più bonus, il tempo stringe e Sabatini sa benissimo che non può più temporeggiare. Possibile quindi che arrivi la fumata bianca a breve, con le parti intenzionate a fare uno sforzo per accontentare Dzeko.

Sabatini però lavora anche su altri fronti, definito ormai Szczesny in porta, si punta al terzino sinistro. Accontanato Baba (destinato al Chelsea), in cima alla lista per quel ruolo c’è Adriano del Barcellona, il club catalano vuole 8 milioni per liberarlo. Spunta su Instagram anche un messaggio del suo compagno di squadra Douglas che lo saluta e gli fa l’imbocca al lupo per il suo futuro. Altro nome caldo per i giallorossi è quello di Salah, ma per l’egiziano la trattativa non è ancora entrata nel vivo e il Napoli sta cercando di inserirsi. Il Chelsea spara alto, ma lui ha scelto la Roma. Sviluppi nei prossimi giorni, le priorità sono Dzeko e Adriano, poi toccherà (forse) alla ciliegina sulla torta; Salah.