Ed è pure un usurpatore. Quando ero piccolo i regali me li portava Gesù Bambino, anche lui era cattivo perché non portava i regali ai bambini poveri, ma aveva la scusante di essere ancora troppo piccolo per capire certe cose.
Poi la Coca Cola ha invaso il mondo inventandosi il vestito rosso di Babbo Natale e facendo fuori in un colpo solo Gesù Bambino e Santa Lucia. Prima però gli ha mandato un sms con su scritto: “State sereni!”. Bastardissimi!

I ferrovieri non amano chi viaggia in treno. Se avevano a cuore il benessere dei viaggiatori avrebbero scioperato contro le poltrone scomode dei treni che non ti permettono di dormire perché la testa ti ciondola in avanti. Ligi agli ordini della direzione di Trenitalia quando vedono che un viaggiatore si è addormentato lo svegliano di soprassalto urlando “Siamo arrivati a Berlino!!! Lei dove doveva scendere?”

disegno 2Obama è un terrorista: sotto il suo comando supremo l’aviazione Usa ha bombardato ‘per errore’ centinaia di civili in Afghanistan e dintorni. La CIA ha finanziato il Califfato dell’Isis quando faceva comodo contro il dittatore siriano Bashar al-Assad (i predecessori di Obama avevano peraltro finanziato Saddam, Bin Laden e i Talebani quando erano utili contro l’Unione Sovietica).
Adesso va in giro a lamentarsi che tutti ce l’hanno con lui perché è piccolo e nero. Obama, sii uomo! Prenditi le tue responsabilità, sei stato il primo presidente Usa nero, hai preso il premio Nobel per la Pace anticipato e poi hai fatto pena. Forse aveva ragione Berlusconi. Non sei nero, sei solo abbronzato.

Renzi ama la corruzione perché non ha ancora cancellato il falso in bilancio, l’insider trading e non ha fatto approvare le leggi proposte dal presidente del Senato Grasso, contro la mafia e la corruzione. E peraltro Renzi è responsabile della verticalizzazione del pessimismo e del consumo di ansiolitici. Dopo decenni di paralisi delle riforme ha illuso gli italiani che era arrivato il tempo della svolta. È vero che la Boschi è più bella della Carfagna ma non basta.

La Camusso non vuole bene agli operai. Se li amava avrebbe promosso i gruppi d’acquisto, gli spacci aziendali e una carta sconti nazionale del sindacato, così da aumentare il potere d’acquisto dei lavoratori subito. Odia gli acquisti consociati: suo padre le regalava ogni anno una Matrioska per via che il PCI ne aveva comprate a camion e dovevano smaltirle (il padre della Camusso le aveva detto che i regali li porta Carlo Marx, che Babbo Natale è il marito della Befana e che Gesù Bambino è figlio loro).

Veltroni è un incapace. Sennò si sarebbe accorto che a Roma si rubavano pure le mutande della statua di Traiano. E sono incapaci anche i dirigenti del Pd che adesso dicono cose tipo: “Non avrei mai immaginato che ci fosse una ruberia del genere!”. Se non te lo immaginavi sei un pirla. Cambia mestiere (ma Veltroni non aveva promesso che se ne andava in Africa?).

I pugliesi sono dei quaquaraquà. Sennò non lasciavano che l’Ilva facesse strage dei tarantini per decenni. Che poi Taranto deriva dai tarantolati? L’Ilva è la Grande Tarantola?disegno 1

E quante sono le Taranto italiane che ancora continuano a uccidere cittadini inermi peggio dell’Isis? Come stanno con la diossina a Aversa? Ce n’è ancora più che a Severo quando fu evacuata? E se non ce n’è più così tanta dove è finita? Chi se l’è rubata? E il Ministro della Sanità che fa? È malata?

I giornalisti scrivono con il freno a mano tirato. Il 95% prima di stendere un articolo si chiede: ‘mi conviene veramente scriverlo? Qualcuno si potrebbe irritare?’

Federica Angeli e Enrico Bellavia, cronisti di Repubblica, hanno denunciato la corruzione romana, Giovanni Tizian, quando collaborava con la Gazzetta di Modena, scrisse sugli affari della n’drangheta. Sono finiti tutti e 3 sotto scorta per le minacce subite. Se l’ordine dei giornalisti avesse voluto proteggerli avrebbe potuto fare una cosa molto semplice: chiedere a tutti i suoi membri di realizzare inchieste sulla corruzione. Se 3 giornalisti scrivono quel che non devono scrivere, la mafia li può ammazzare. Se 3 mila giornalisti denunciano la corruzione, la mafia ha perso. Ma poi nessuno ti compra più la casa a tua insaputa.

I pizzaioli napoletani sono degli infingardi. Hanno redatto un protocollo per distinguere la pizza Doc, scrivendo che per farla ci vuole l’olio extravergine di oliva. Poi nel 95% dei casi fanno la pizza con l’olio di semi. San Gennaro li odia.

Gli italiani sono un po’ stronzi. E sguazzano nelle impunità, nei piccoli privilegi pezzenti e nelle raccomandazioni. L’arte di arrangiarsi è peggio dell’ebola. Almeno il 60% degli italiani è colluso con la Piovra. Si rosicchiano le briciole della Grande Rapina e son contenti. Sennò col cazzo che si facevano governare per 60 anni da una congrega di ladri mafiosi. Il che spiega anche il successo di Pippo Baudo, l’esistenza fisica di Giuliano Ferrara e altri misteri.

Ad esempio, perché una parte degli italiani festeggia il Natale il 24 dicembre a cena e l’altra metà il 25 dicembre a pranzo? Lo volete capire che il 24 dicembre non è ancora Natale?