Incontro tra il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, e Kim Yong-nam, presidente dell’Assemblea suprema del popolo della Corea del Nord. L’occasione è la visita di una delegazione di politici italiani di vari schieramenti guidati appunto dal senatore azzurro che è presidente del gruppo parlamentare Italia-Corea Amicizia. Il feeling di Razzi con la Corea del Nord è noto da tempo ma, questa volta il parlamentare è riuscito a contagiare a sorpresa anche il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, volato con Razzi a Pyongyang in una missione definita “assolutamente privata e non istituzionale”, ma che – all’ombra del regime di Kim Jong-un – è stata vissuta come un vero e proprio evento. Tanto che, si vede in un video apparso su Youtube, i due politici italiani sono stati accolti come dei capi di Stato. Proprio un anno fa, in un’intervista, Razzi negò che la Corea del Nord sia sotto dittatura, paragonandola alla “Svizzera d’Oriente con strade sono belle e molto pulite. Lì puoi andare tranquillo, nessuno ti tocca. Mica è Roma. Forse è la nazione più sicura che conosca”