“Io sono Diogene e questa è la mia terra”. È il titolo del video documentario che racconta il territorio della Bassa modenese, del comune di Bomporto in particolare, della sua gente e delle sue eccellenze agroalimentari, Aceto Balsamico in testa. «Diogene va a cercare l’uomo, cammina di giorno con una lanterna accesa perché non ricerca l’essenza dell’uomo ma ricerca l’uomo vero» spiegano gli ideatori. Come veri sono i prodotti di questa terra: «Questo prodotto è unico al mondo. Tutti lo vorrebbero ma matura solamente qui perché dentro c’è una parte di terreno, una parte di sapori e una parte di anima di chi lo produce» dice Romolo Gorgò, mastro acetaio proprietario di una cantina con botti centenarie, che non commercia prodotti, ma tramanda l’antica tradizione. Il progetto è di Silvia Morara, e si avvale anche della partecipazione della Lanterna di Diogene, realtà unica in Italia, dove ragazzi con disabilità e non lavorano assieme dall’orto alla cucina, dagli animali allevati con cura alla sala da pranzo.

Il documentario è particolare perché sarà realizzato attraverso il crowdfunding. Il 5 per cento delle donazioni ricevute con questa raccolta fondi dal basso permetterà di finanziare la ricostruzione del Centro di Terapia integrata per l’infanzia La Lucciola a seguito del terremoto dello scorso anno. Ad oggi sono stati raccolti circa 500 euro sui 4.000 previsti. La raccolta scade l’8 dicembre. Chi volesse contribuire a raccontare questa terra di antichi saperi può farlo qui  

TRAILER “IO SONO DIOGENE” (Foto credits: La Lanterna)

www.puntarellarossa.it