Ottantuno metri di lunghezza, 12 di larghezza, sette camere e una base per l’elicottero. Sono questi i numeri dello yacht “Air”, di proprietà di Augusto Perfetti, tra i primi produttori di caramelle al mondo. Ma il magnate italiano non può al momento disporre della sua imbarcazione di lusso: gli agenti della dogana dell’isola di Maiorca, in Spagna, l’hanno sequestrata per una presunta evasione di 20 milioni di euro.

Lo yacht, ormeggiato nel porto turistico dell’isola delle Baleari, batte bandiera delle Isole Vergini, ma è intestato a una società registrata nell’isola di Man che apparterrebbe all’industriale italiano. Il magnate è proprietario di alcuni dei marchi di caramelle più conosciuti al mondo, tra cui Mentos, Chupa-Chups e Brooklin. Secondo le autorità fiscali spagnole, citate dal quotidiano Diario de Mallorca, l’imbarcazione è stata noleggiata per tutta l’estate a 1 milione di dollari (736mila euro) la settimana per varie crociere nel Mediterraneo, facendo base sull’isola spagnola. Nell’affitto della lussuosa imbarcazione – reclamizzato via internet – rientravano anche le prestazioni dello chef e del pilota dell’elicottero.

Le indagini dell’Agenzia delle entrate spagnola erano state avviate il 21 settembre. L’attività dello yacht, secondo il fisco iberico, deve essere sottoposta alle leggi di Madrid perché è a Maiorca che, di fatto, viene svolta. Prima di procedere al sequestro, sono stati interrogati il comandante, gli uomini dell’equipaggio e sono stati visionati tutti i registri.