Si irrigidiscono le regole sulla sigaretta elettronica. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha annunciato di avere firmato nei giorni scorsi un’ordinanza che “vieta l’utilizzo delle e-cigarette per i minori e all’interno delle scuole, aderendo al parere del Consiglio superiore della sanità”.

“Non voglio dire che la sigaretta elettronica sia più pericolosa della sigaretta classica”, ha precisato durante la registrazione della puntata TeleCamere su RaiTre, “ma non va utilizzata come strumento innocuo”. Bisogna quindi essere informati su ciò che si utilizza. Perché “un conto è utilizzare le e-cig con acqua o aromi, ma se si usa nicotina si rischia la dipendenza”.

A indirizzare il ministro Lorenzin in questa direzione è stato il parere del Consiglio superiore della sanità, che aveva raccomandato precauzione nell’utilizzo delle sigarette elettroniche per giovani e donne in gravidanza.