È morto Angelo Rovati, consigliere economico di Romano Prodi ai tempi del suo ultimo governo. L’annuncio viene da Gianfranco Rotondi, suo amico. “In un giorno caotico vorrei salutare Angelo Rovati noto come l’amico di Prodi a me carissimo in quanto immenso, onesto, coerente democratico cristiano“, scrive Rotondi in una nota. “La sua scomparsa mi addolora profondamente e non è luogo comune dire che mi mancherà e tanto”.

Nato a Monza, aveva 67 anni ed era malato da tempo. Noto giocatore di basket negli anni sessanta e settanta a Cantù, Bologna (Fortitudo), Venezia e Forlì, è stato presidente della Lega pallacanestro di serie A dal ’96 al ’98. Dopo il ritiro dal campo giocato, è diventato imprenditore nel settore dei montaggi industriali, logistica e catering. Era sposato in seconde nozze con la stilista Chiara Boni e aveva un figlio, Andrea, avuto dalla prima moglie Vanna Roversi. Sostenitore di Romano Prodi nelle campagne elettorali del ’96 e del 2006, divenne consigliere della presidenza del Consiglio nel maggio 2006.

Incarico che lascia subito dopo le polemiche legate al suo presunto progetto di riassetto di Telecom Italia, consegnato privatamente a Marco Tronchetti Provera. Dopo aver partecipato alla ricostituzione della rinata Dc che faceva capo a Giuseppe Pizza, ne esce quando il partito confluisce nel Pdl. Nel 2007 fu uno dei 45 componenti del comitato nazionale di promozione del Partito Democratico.